logotype

NUOVA RADIOLOGIA E AMPLIAMENTO DEL BLOCCO OPERATORIO

Settembre 2010 - Ospedale di AFAGNAN: Nuova Radiologia e Ampliamento del Blocco Operatorio

Sono cominciati i lavori per la costruzione del nuovo Padiglione, che ospiterà la Radiologia. Per il Blocco operatorio si tratta di ristrutturazione e di ampliamento (si passa da 2 a 7 sale operatorie con annessi locali di servizio.

 Il Gruppo commerciale Selex, che comprende 3.600 punti vendita, nel celebrare i 40 anni di vita, ha deciso di compiere un’opera benefica di grande rilievo in Africa . La scelta è caduta sull’Ospedale di Afagnan, grazie soprattutto all’intermediazione dell’Associazione onlus Epsilon di Milano. Con la prospettiva di un grosso finanziamento, i nostri Religiosi  hanno tirato fuori il sogno che da tempo custodivano gelosamente nel cassetto: la ristrutturazione e l’ampliamento del Blocco delle sale operatorie e della Radiologia con l’inserimento di nuovi macchinari moderni. Il problema è un po’ complicato perché per ampliare il blocco Operatorio, bisogna trasferire altrove la Radiologia. Nel mese di Luglio 2010 Fra Pascal e Fra Fiorenzo hanno avuto una serie di incontri con i rappresentanti della Selex, Dott. Stefano Gambolò, Direttore del Marketing, e dell’Associazione Epsilon, Dott. Claudio Stabon, Presidente e Dott.ssa Anna Micossi, segretaria, per la messa a punto del duplice progetto.

All’inizio di Settembre sono cominciati i lavori per la costruzione del nuovo Padiglione, lungo metri 50, adiacente all’Amministrazione, che ospiterà la Radiologia. Esso comprende: sala d’attesa, segreteria e cassa, due sale di visita, fibroscopia ed endoscopia, elettrocardiogrammi, ecografia, mammografia, radiologia, camera oscura, scanner, locale tecnico e magazzino.  

Per il Blocco operatorio si tratta di ristrutturazione e di ampliamento in quanto si passa da 2 a 7 sale operatorie di vario genere con annessi i locali di servizio.

A questo punto Fra Fiorenzo ha pensato di fare anche un impianto di aria condizionata di tipo industriale sia per le sale operatorie che per la radiologia,che non si rompa ogni volta che salta la corrente elettrica o perché la temperatura esterna supera i 60°. Il Sig. Valentino Trentin, titolare della Ditta Recold di Bassano del Grappa (Vicenza), che in precedenza aveva risolto il problema dell’aria condizionata nella sala operatoria dell’ospedale di Tanguiéta, ha provveduto a fare un preventivo per una volumetria di circa metri quadri 1000 e si accinge ad andare sul posto al momento giusto per essere sicuro che i lavori vengano eseguiti alla perfezione.

Si tratta di un progetto ambizioso, che metterà l’Ospedale in grado di essere a la page con i tempi, anche perché gli ospedali statali oggi sono ben equipaggiati. Ma i preventivi di spesa sono impegnativi: ristrutturazione Blocco operatorio € 145.000,00 e Padiglione di radiologia € 189.000,00. E’ vero che abbiamo un significativo apporto della Selex, ma l’UTA è costretta a fare appello alla bontà dei suoi benefattori per far fronte all’impegno. Anche il Sig. Valentino Trentin ha capito il problema e ci è venuto incontro procurandoci la pubblicazione gratuita di un articolo (*) sulla Rivista: Bassano News, di Bassano del Grappa (Vicenza) che tira 70.000 copie, nella speranza che qualche buon benefattore si metta una mano sul cuore.